Home » Marketing online & offline » Flowchart, perché è utile per la costruzione di un sito web?

Flowchart, perché è utile per la costruzione di un sito web?

Una volta arrivati all’elaborazione definitiva della mappa del nostro sito web, possiamo pensare al suo organigramma: Il cosiddetto Flowchart

Cos’è il flowchart?

flowchart-imercatari

Letteralmente tradotto è un diagramma di flusso. È lo schema della struttura con cui sono organizzati e collegati tra di loro i contenuti; è una rappresentazione grafica del sito che consente di visualizzare, a colpo d’occhio,  la suddivisione dei temi elaborata con la mappa e i possibili percorsi di navigazione che è possibile intraprendere in ogni sezione del sito.

In altre parole, è una mappa composta da figure geometriche, da blocchi che rappresentano le sezioni del sito, le linee che evidenziano le connessioni tra  le varie sezioni, i titoli che abbiamo scelto per le sezioni, e i numeri corrispondenti, ovvero la “numerazione” di ogni sezione quella che ci consente di valutare la posizione è la stratificazione gerarchica di ogni sezione  o menù.

Perché è utile il Flowchart?

  1. È una bussola che agevola la comunicazione e la condivisione delle modifiche strutturali del sito all’interno del team di addetti ai lavori: i componenti della Web agency e i referenti aziendali coinvolti nel progetto. È con il flowchart alla mano che si possono fare verifiche, valutazioni sul progetto del sito Web nel suo insieme. Ciò consente, infatti, di stabilire se il sito è completo o se è troppo complesso. E ancora,
  2. Guardando il flowchart è possibile individuare la posizione di una determinata tematica e verificare il suo grado di coerenza con la strategia di comunicazione.
  3. usabilita-sitowebIl flowchart è fondamentale anche come strumento di progettazione e di verifica dell’usabilità del sito. Vediamo alcuni esempi di criteri semplici per valutare l’effettiva usabilità di un sito Web:
    – Più facile navigare in orizzontale all’interno del sito e meglio è, perché più utenti si tratterranno al suo interno;
    – L’usabilità è riconducibile anche alla presenza di un numero verde o di un recapito skype;
    – Dall’indicazione dei giorni, degli orari di reperibilità e dalla disponibilità di addetti all’assistenza telefonica, formati e istruiti per rispondere a domande da parte degli utenti;
    – Usabilità è offrire la possibilità all’utente di cambiare la merce, predisponendo una procedura il più semplice possibile;
    – Successivamente alla messa on-line, un banco di prova dell’usabilità del sito rappresentato dal fatto che le sezioni più visitate siano quelle del carrello, dell’iscrizione o della sottoscrizione, ovvero le pagine web dove si concretizza l’obiettivo del progetto e si realizzano le conversioni;
    – Un altro test dell’usabilità da effettuare, riguarda il motore di ricerca interno, che deve essere inseriti solo se costruito con molta accuratezza;
    – Infine, sia in caso di acquisto non finalizzato sia in caso di acquisto concluso con successo, è opportuno inserire una sezione di “content recommendation”, in modo da offrire una seconda chance di acquisto all’utente.

Costruire un buon sito web non è impresa semplice, è un lavoro che richiede competenze (non solo informatiche), tempo e  delle volte una buona dose di pazienza :-D.

Buon marketing.

Comments

comments

About Luca Cappello

Check Also

Come costruire una sitemap efficace? Contenuti e concertazione della mappa

Quando un copywriter o un web editor sono chiamati a scrivere i testi per un ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chiudi

Immagini

GRATIS

40 SITI WEB PER SCARICARE

I siti elencati di seguito sono stati testati da me personalmente, quindi non vi resta che cercare le immagini per la categoria che vi interessa e utilizzarle liberamente

Scarica il Pdf

Anch'io odio lo Spam!

CLOSE

Complimenti!

Controlla la tua email!

n.b se non dovessi ricevere l'email controlla nella cartella Spam