Home » Marketing online & offline » IL PROBLEMA DELL’AUTOREVOLEZZA DELLE FONTI

IL PROBLEMA DELL’AUTOREVOLEZZA DELLE FONTI

Come accennavo nel precedente postnewspaper-coal-news, uno dei principali problemi del giornalismo in generale e del nuovo giornalismo in particolare, fatto da notizie provenienti da ogni dove e in ogni formato, è l’affidabilità dei contenuti trattati e quindi l’autorevolezza delle fonti.

Per capire perché e in che modo i social network possono essere considerati fonti di notizie attendibili, l’agenzia Lewis PR si è rivolta direttamente ai giornalisti.

Dall’indagine è emerso che solo il 5% degli intervistati ripone fiducia piena in questi mezzi mentre, all’opposto l’8% non si fida minimamente; la maggior parte (il 62%) li considera abbastanza attendibili, preferendo sempre comunque verificarne la veridicità.

Ma quale ruolo hanno Facebook, Twitter, blog e affini nel lavoro quotidiano di redazione?

Il 38% dei giornalisti attribuisce ai social media il ruolo di fonte di informazione da utilizzare unicamente a tutte le altre. Il 25% si serve dei vari post per confrontare i diversi punti di vista mentre, il 24% non li tiene nemmeno in considerazione.

Per arginare questo eccessivo utilizzo della rete da parte dei giornalisti, alcuni grandi gruppi hanno cercato di stilare delle regole da applicare al proprio lavoro. Ad esempio Sky News invita i giornalisti a non inviare alcun tipo di notizia (ultime news) su Twitter e di non retwittare quelle di altri. La Bbc ha rilasciato una nuova versione della propria policy sui social media: le nuove regole impongono ai giornalisti di condividere sempre i lanci di notizia con la dedizione per una verifica delle fonti e solo in un secondo tempo pubblicarli sul proprio profilo Twitter.

I media tradizionali sono in allerta e cercano strategie per contrastare l’onda d’urto di Twitter, in un’epoca di news distribuite in tempo reale.

Secondo alcuni, l’obiettivo è di puro controllo della veridicità delle notizie; secondo altri si tratterebbe di una scelta dettata dalla preoccupazione della concorrenza di socialmente. Il dibattito è aperto. Una recente indagine ha rilevato che in Italia il rapporto fra le condivisioni degli articoli di quotidiani online, che sono la declinazione digitale delle testate cartacee, rispetto a fonti puramente digitali e 5 a 1. Uno scarto che sottolinea ancora come sia alta la reputazione di una testata giornalistica.

Siamo ancora in una fase in cui le testate tradizionali e i giornalisti hanno ancora voce in capitolo. Se non hanno una rete di antenne ben strutturata sul territorio, in grado di cogliere notizie, hanno comunque una riconosciuta capacità di filtro su quanto scrivono e dicono, risultando le fonti più accreditate da cui informarsi.

Comments

comments

About Luca Cappello

Check Also

Flowchart, perché è utile per la costruzione di un sito web?

Una volta arrivati all’elaborazione definitiva della mappa del nostro sito web, possiamo pensare al suo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chiudi

Immagini

GRATIS

40 SITI WEB PER SCARICARE

I siti elencati di seguito sono stati testati da me personalmente, quindi non vi resta che cercare le immagini per la categoria che vi interessa e utilizzarle liberamente

Scarica il Pdf

Anch'io odio lo Spam!

CLOSE

Complimenti!

Controlla la tua email!

n.b se non dovessi ricevere l'email controlla nella cartella Spam