Home » Marketing online & offline » Quanto costa investire sui SOCIAL MEDIA?

Quanto costa investire sui SOCIAL MEDIA?

L’inizio di un nuovo anno porta inevitabilmente con se il bisogno di organizzare e programmare il proprio lavoro e, con i resoconti e i bilanci dell’anno precedente alla mano, migliorare la dove è possibile e per chi non l’ha ancora fatto, affacciarsi al “misterioso” mondo dei social media.

Beh le prime domande che vi vengono in mente sono: conviene investire sui social media? quanto costa un investimento sui social media?

quantocosta

Alla prima domanda la risposta sembra piuttosto scontata. Si conviene! Per il semplice fatto che un italiano su due è iscritto a Facebook, Twitter e sui principali social network  trascorrendo buona parte del suo tempo libero (e non solo;-)) a postare foto, commenti e tanto altro.

Quanto costa? Certo, aprire un account Twitter o creare una storia con Spotify non costa nulla ma l’investimento in competenze, tempo e organizzazione interna è estremamente significativo se si vuole riuscire ottenere risultati e essere incisivi.

Fondamentale è saper distinguere tra obiettivi e risultati previsti.

L’obiettivo può essere quello di incrementare le vendite on-line. Il risultato previsto è una quantificazione realistica (per esempio: €. 100mila di vendite on-line) sulla base della quale verificare poi l’impatto effettivo della campagna.

Attenzione però che, prima di lanciarti sui social media devi chiederti se sei in grado di essere presente con continuità e qualità. Se vi sono dubbi meglio lasciare stare. Se ci si vuole impegnare, allora bisogna porsi qualche domanda sul ritorno dell’investimento (ROI).

Andiamo per gradi.

Prima di tutto, se parliamo di ROI, di ritorno dell’investimento, significa che a fronte di un esborso monetario di understanding-the-social-media-roi-cycle-c53324d7d4partenza vi deve essere quantificato un ritorno monetario in entrata ovvero ci interessa capire alla fine quanti fan o follower si sono trasformati in vendite o voti o donazioni: solo così è possibile capire efficace dell’investimento sui media sociali e uscire dalla logica approssimativa che spesso caratterizza ancora le media relation tradizionali.

Se invece si pensa di investire dei soldi per guadagnare semplicemente 10.000 like o 5000 follower, allora sono soldi sprecati e tanto vale rivolgersi alle agenzie che vendono like e profili fasulli per un forfait al chilo.

Quali sono allora i risultati economici che si possono avere sui social media?

– Incremento di tot % delle vendite on-line durante una campagna su Facebook.

– Totale delle vendite effettuate grazie a codici promozionali distribuiti via Twitter.

– Incremento di vendite attribuito ai nuovi clienti contattati via Facebook.

– Riduzione dei costi grazie al passaggio su Twitter del customer service.

Il ROI è dunque un elemento importante, disciplinante che impegna chi si occupa di social media a pensare sempre ai costi monetari diretti indiretti sostenuti e ai risultati monetari effettivamente imputabili alle attività digitali realizzate.

L’obiettivo esplicito dovrà essere quello di allineare sempre più le attività sui media sociali agli obiettivi generali dell’impresa e dell’organizzazione.

Il Ritorno dell’investimento sui media sociali segue la stessa logica di ogni altro investimento:

ROI= (vendite nette-costo dell’investimento/costo dell’investimento).

Si tratta di una metrica aziendale, non mediale, per cui non cambia in funzione dei media utilizzati e non è confondibile con il numero di follower o di fan raggiunto; infine aiuta a quantificare l’efficacia di una campagna senza confondersi con la popolarità  o la riconoscibilità.

Se dovessi rispondere con una frase concisa alla domanda quanto costa investire sui social media, risponderei: COSTA TANTO NON FARLO!

Buona marketing.

Comments

comments

About Luca Cappello

Check Also

Flowchart, perché è utile per la costruzione di un sito web?

Una volta arrivati all’elaborazione definitiva della mappa del nostro sito web, possiamo pensare al suo ...

2 Commenti

  1. Decisamente costa tanto non farlo e costa ancora di più non farlo in maniera corretta…non semplice farlo capire alle aziende che paragonano i like alle vendite, e gli piace progettare facendo il conto della serva…ma…una curiosità: una volta non si calcolavano roba come la prospettiva, il ritorno in termini di reputazione ecc… ecc…

    Bo, vabè…noi continueremo a cercare di ficcarlo nelle teste 😉

  2. sicuramente è più facile seminare su un terreno ancora fertile ovvero spiegare a chi non si è ancora approcciato ai Social Media; decisamente più difficile far capire a chi è già dentro che gli investimenti vanno fatti seguendo una determinata strada invece di un’altra. Il nostro lavoro è questo…far ottenere dei risultati e prima o poi lo capiranno 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chiudi

Immagini

GRATIS

40 SITI WEB PER SCARICARE

I siti elencati di seguito sono stati testati da me personalmente, quindi non vi resta che cercare le immagini per la categoria che vi interessa e utilizzarle liberamente

Scarica il Pdf

Anch'io odio lo Spam!

CLOSE

Complimenti!

Controlla la tua email!

n.b se non dovessi ricevere l'email controlla nella cartella Spam