Home » Marketing online & offline » Voglio diventare un COMMUNITY MANAGER! [parte 2]

Voglio diventare un COMMUNITY MANAGER! [parte 2]

Voglio diventare un Community Manager! Come devo fare?

Penso proprio che la risposta a questa domanda debba essere preceduta da: ho le caratteristiche per diventare un Community Manager? Scopriamolo insieme.

Il Community Manager deve essere anzitutto (1.)Preparato sul prodotto, marchio, argomento che si sta trattando e far sentire tutti benvenuti nelle community.

Inoltre, deve essere (2.)Comprensivo, dare a tutti una seconda possibilità per replicare, per creare dibattito, interagire con gli altri membri. È importante conoscere le esigenze dei membri della community sia virtuali che nella realtà.

(3.) Competente. Non si deve nascondersi dietro una maschera, ma deve saper rivelare la propria identità attraverso la passione con cui modera e padroneggia determinati argomenti.

Il community manager deve avere competenze legate al marketing, al supporto per la clientela, alla strategia di prodotto e alla user experience, nonché avere interesse ad approfondire nuove competenze, dall’apprendimento di nuove skill a una nuova lingua.

Occorre difendere il brand per cui si lavora con (4.)Tenacia e non spaventarsi difronte alle scuse da rivolgere al pubblico in caso di errori o incidente, ed è necessario saper trovare la soluzione migliore per uscire da un impasse nella discussione.

Non da ultimo, deve essere (5.) Umile e Curioso oltreché Interessato a confrontarsi con opinioni e pensieri diversi dei propri.

E se volessimo trovare i difetti imperdonabili che un Community Manager non deve avere?

Un Community Manager non deve essere (1.)Frenetico ma rapido; non lasciarsi prendere dalla fretta. Ha pochi minuti per rispondere e dar voce al brand, deve perciò essere calmo e ponderare con cura quel che deve dire.

È una figura professionale in costante contatto con le persone/utenti clienti, e non deve mai perdere la calma se qualcuno lo contraddice, gli fa un appunto o lo critica. Non deve essere (2.)Permaloso. Non può (3.)non avere autonomia. Dev’essere, in grado di prendere decisioni e assumere delle responsabilità sia in agenzia che in azienda. È imperdonabile chi usa un (4.)Linguaggio pittorico sempre e comunque, in quanto un buon Community Manager  deve saper modulare il proprio parlato a seconda delle circostanze.

Ricapitolando i difetti imperdonabili:

-Essere frenetico;

-Essere permaloso;

-Non avere autonomia;

-Essere incapace di modificare linguaggio pittorico.

Come fa un Community Manager a creare una community di fan?

Per un community manager è strategico creare una comunità di amici e follower capace di seguire il brand per cui si lavora ovunque e per centrare l’obiettivo, possono essere utili alcuni suggerimenti.

È opportuno scegliere i canali più adatti a seconda del pubblico di riferimento, dei contenuti che si pubblicheranno e incrociare tali canali. L’autismo mediale, infatti non ha molto futuro nel web.

È utile assicurarsi che nella Facebook fan page sia menzionato il proprio contatto Twitter e, periodicamente, inviare dritte che suggeriscano i vantaggi di diventare fan della pagina Facebook. Questa è una strategia valida per tutti i social network utilizzati. Bisogna dare un motivo agli utenti per aderire. Dai alla gente ciò che vuole è diventerà tua seguace per sempre. Il punto sta nel capire cosa vogliono: Occorre fare un po’ di autoanalisi e prendere spunto da altri casi.

Occorre creare un flusso costante di contenuti altrimenti la gente dimentica. Un flusso continuo di informazioni consente di rimanere nella mente di chi ci segue. Aiuta a farsi notare.

Anche creare una conversazione, è un aspetto importante e indispensabile. Se si riesce a raggiungerli nel modo giusto, soprattutto senza fare il ruffiano, si può avere la possibilità di dimostrare il proprio valore e diffondere così proprio nome. Controllare le chiacchiere attraverso il monitoraggio costante e un’altra delle azioni opportune, oltre a utilizzare strumenti come hash tag, Twitter search, lo stesso motore di ricerca interno di altri social network per capire come vengono utilizzate le keyword correlate alla propria attività dagli altri utenti.

E tu hai le caratteristiche per diventare un buon Community Manager?

Comments

comments

About Luca Cappello

Check Also

Flowchart, perché è utile per la costruzione di un sito web?

Una volta arrivati all’elaborazione definitiva della mappa del nostro sito web, possiamo pensare al suo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chiudi

Immagini

GRATIS

40 SITI WEB PER SCARICARE

I siti elencati di seguito sono stati testati da me personalmente, quindi non vi resta che cercare le immagini per la categoria che vi interessa e utilizzarle liberamente

Scarica il Pdf

Anch'io odio lo Spam!

CLOSE

Complimenti!

Controlla la tua email!

n.b se non dovessi ricevere l'email controlla nella cartella Spam